Citazioni

Don Andrea Gallo | Di sana e robusta costituzione


Siamo di fronte a una caduta senza precedenti della democrazia e dell’etica pubblica: sconfinamenti di potere, dichiarazioni di guerra alla magistratura, ostentazione di disonestà… Quindi abbiamo tutti bisogno di incontrarci, di guardarci negli occhi: l’incontro deve essere il nostro punto di partenza.

Se noi apparteniamo veramente alla famiglia umana, io mentre parlo con qualcuno sono già dentro di lui e lui è già dentro di me, siamo la stessa energia umana! E questa materia, quest’energia misteriosa, chiamatela Dio, chiamatela come volete. Ed è questo il segreto: incontrarsi, guardarsi per la conoscenza e la convivenza, la legalità, la fraternità.

Se si vuole veramente cercare il sentiero della giustizia e dell’onestà, della lotta alla disonestà, alla corruzione, all’individualismo e all’egoismo, bisogna farsi forza, e credere nei gruppi. Questo è il punto fondamentale: la partecipazione e l’attenzione costante.

Tutti abbiamo una responsabilità: siamo un mare in tempesta,e in questo mare l’Italia è una barca che naviga senza bussola. Io ho accettato di imbarcarmi semplicemente, come un mozzo; senza nessuna carica, nessun carisma. Ma come si fa a navigare se non c’è la bussola?

Eppure noi ce l’abbiamo in Italia una bussola: è la Costituzione repubblicana. È una bussola che viene da lontano: dai monti, dai campi di concentramento, dalle sofferenze di oltre vent’anni di assenza di democrazia. Ecco, le mie bussole sono due: come partigiano e come essere dotato di coscienza civile, la mia prima bussola è la Costituzione. Poi, come cristiano, la mia bussola è il Vangelo.

 Don Andrea Gallo | Di sana e robusta costituzione, 2011

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *